NEWS

COME GESTIRE AL MEGLIO IL RAPPORTO CON LA TUA BANCA

Incontro con gli IMPRENDITORI

per capire come ragionano gli ISTITUTI DI CREDITO.

 

Il ruolo di FIDICOMTUR

per ottimizzare la relazione Banca-Impresa

 

L'incontro si è svolto Lunedì 30 marzo alle ore 14:00 presso la delegazione Confcommercio di Cantù - viale Madonna, 11

 

05/05/2015

PROVINCIA A PROVA DI EMERGENZA - donati sette nuovi defibrillatori

 

Consegnati da FIDICOMTUR ai comitati locali della Croce Rossa

 

«L’obiettivo, per il 2016, è di arrivare a coprire tutto il comasco»

 

Sette scatolette rosse, tutte con il nome del comitato locale della Croce Rossa a cui sono state destinate: si tratta dei defibrillatori semiautomatici esterni che la Fidicomtur di Como ha donato ieri pomeriggio ad altrettante realtà locali della Cri.

Una scatoletta di due chili e mezzo dalle dimensioni di 22x13x7 che consente di salvare una vita in caso di arresto cardiaco. Uno strumento essenziale a chi deve intervenire con rapidità e in caso di urgenza, come i volontari della Croce Rossa.

«Abbiamo continuato nel progetto iniziato l’anno scorso in base al bisogno espresso dai comitati locali della Croce Rossa – ha detto Paolo Pazzagli, direttore Fidicomtur – tutti i dipendenti e il consiglio di amministrazione di Fidicomtur sperano che questi defibrillatori possano restare lì come attrezzatura, ma in caso di bisogno saranno pronti per l’utilizzo».

«Il nostro obiettivo è quello di fornire tutti i comitati locali Cri della provincia – ha comunicato il Adriano Montorfano, presidente Fidicomtur – l’anno scorso ne avevamo donato uno professionale e uno laico a quattro comitati, quest’anno altri 7 e l’anno prossimo dovremmo coprire tutta la provincia».

05/05/2015

PLAFOND speciale per EXPO 2015

Asconfidi Lombardia ha attivato, con il gruppo Ubi Banca, uno speciale plafond, per un importo complessivo pari a 20 milioni di euro, finalizzato al rilancio del nostro territorio e dedicato alle aziende socie che intrattengono o intendono avviare rapporti con i seguenti Istituti della rete: Banca Popolare di BergamoBanco di BresciaBanca Popolare Commercio e IndustriaBanca Valle Camonica.

Le operazioni, necessariamente assistite da garanzia Asconfidi Lombardia, godranno dipricing dedicati ed ulteriormente agevolati se integrate dalle tutele del Fondo centrale.

Clicca qui per leggere la notizia

05/05/2015

Moratoria dei crediti prorogata di tre mesi

Le pmi avranno novanta giorni in più per la presentazione delle domande di sospensione dei finanziamenti: l’Abi ha infatti spostato al 31 marzo 2015 il termine di validità dell’accordo del 2013 con le Associazioni imprenditoriali (tra cui Confcommercio) in scadenza a fine 2014.

 

Tre mesi in più per la presentazione delle domande di sospensione dei finanziamenti da parte delle imprese. E’ quanto deciso dall’Abi, che ha spostato così al 31 marzo 2015 il termine di validità dell’accordo del 2013 con le associazioni imprenditoriali in scadenza a fine anno.   La proroga, spiega l’Associazione bancaria italiana, si rende necessaria per il permanere di tensioni di liquidità delle imprese, che, in base all’accordo, possono sospendere per 12 mesi il pagamento della quota capitale di mutui e leasing. L’ intesa concede la possibilità alle imprese di allungare la durata dei mutui fino a 4 anni e quella delle anticipazioni bancarie e del credito agrario di conduzione.   Le misure di sostegno delle imprese, spiega ancora l’Abi, andranno tuttavia adeguate all’evoluzione dello scenario regolamentare europeo conseguente alle nuove regole in materia di attività deteriorate definite dall’European Banking Authority. Entro il nuovo termine, Abi e Associazioni d’impresa si impegnano a definire nuove misure per sostenere le pmi in temporanea difficoltà finanziaria, ma con prospettive di continuità e sviluppo, e promuoverne l’evoluzione della struttura finanziaria, anche con appositi strumenti finanziari volti al rafforzamento patrimoniale delle stesse.   E’ inoltre impegno comune rappresentare in sede europea le caratteristiche del contesto operativo italiano in modo da evitare interventi regolamentari sovranazionali che possano determinare effetti negativi sul credito alle imprese.   Viene anche prorogato al 31 marzo 2015 il periodo di validità dei due plafond finalizzati a favorire lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione (Plafond Crediti P.a) ed il finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento (Plafond Progetti Investimenti Italia).   Per richiedere maggiori informazioni in merito alla proroga della moratoria è possibile contattare il Funzionario di Confcommercio Osvaldo Filippini al n. 031 244 279
14/01/2015