NEWS

FIDICOMTUR ...per la tua Vita

Il presidente del comitato della Croce rossa di Lentate, Fabio Ceppi, il presidente di Ascomfidi Varese, Attilio Aimetti, il presidente di Fidicomtur Como, Adriano Montorfano, i rappresentanti della Croce Rossa di Cermenate e Cantù. 

In seguito all’apertura, lo scorso giugno, del nuovo ufficio di Lentate sul Seveso in Via Nazionale dei Giovi 136, Fidicomtur ha donato anche quest’anno tre defibrillatori alla  Croce  Rossa  di Lentate, Cermenate e Cantù.

La nuova realtà è nata dalla sinergia tra Fidicomtur Como ed Ascomfidi Varese: Lentate si trova in una posizione strategica a cavallo tra le province di Monza, Como e Varese; in questo modo la società può essere più vicina alle necessità delle aziende.

Fidicomtur è una  cooperativa di garanzia crediti senza fini di lucro appartenente al sistema associativo Confcommercio Como. Opera da  quarant’anni nel settore, occupandosi di fornire garanzie agli istituti di credito per le imprese del territorio. Negli ultimi tre anni Fidicomtur ha intensificato la collaborazione con il mondo del volontariato.

«Nel 2013 abbiamo avviato il progetto  di dotare i comitati  della Croce Rossa di un defibrillatore – ha spiegato Adriano Montorfano, il presidente di Fidicomtur di Como, durante la cerimonia di consegna dei defibrillatori di mercoledì 23 marzo nella sala Mauri del Comune di Lentate - in questi anni ne abbiamo donati una ventina».

Nel  2013 la prima donazione di 8 strumenti salvavita a quattro  comitati della C.R.I.;  nel  2014, altri 7 e ora 3 nuovi apparecchi per supportare l’operato dei volontari comaschi e brianzoli.

I defibrillatori sono stati consegnati ai rappresentanti dei tre comitati della Croce Rossa, alla presenza del Presidente Ascomfidi di Varese, Attilio Aimetti, del Direttore di Ascomfidi Varese, nonché vicepresidente del Consiglio di Gestione di Ascomfidi Lombardia, Cesare Tomasini. Il presidente del Comitato della C.R.I. di Lentate, Fabio Ceppi, ha  omaggiato i due presidenti con una targa: «Grazie per il  vostro occhio di riguardo, fa piacere che le aziende si avvicinino al mondo del volontariato, è un gesto che vi fa onore».

 

31/03/2016

FIDICOMTUR APRE I NUOVI UFFICI A LENTATE SUL SEVESO

Gli uffici Fidicomtur Como ed Ascomfidi Varese, sono operativi dal mese di Giugno, anche nella nuova sede di Lentate sul Seveso.

Gli sforzi congiunti delle due cooperative, riunite sotto il grande Confidi regionale Asconfidi Lombardia, hanno dato vita al nuovo ufficio situato lungo la Statale dei Giovi.

Tale iniziativa si è resa necessaria sia per permettere una più facile interazione con i soci già iscritti in entrambe le cooperative e presenti sul territorio, che per essere fisicamente più vicini a commercianti ed esercenti per tutte le loro necessità.

E' una nuova sfida, approvata dai Presidenti dei rispettivi Confidi, i quali hanno espresso il proprio ottimismo e fiducia nel positivo riscontro dell'iniziativa.

Si tratta di un nuovo impegno, che ha richiesto la cooperazione dei Confidi di Como e Varese nella gestione del nuovo ufficio, sia per quanto riguarda l’apporto del personale, che per lo sviluppo delle attività esternalizzate.

Invitiamo gli interessati a rivolgersi ai nuovi uffici di Lentate sul Seveso,

via Nazionale dei Giovi, 136 - tel 0362 1732070

(clicca qui per accedere alla pagina contatti)

 

15/07/2016

EXPO: Tendenze e prospettive per il territorio, cosa resterĂ  dopo?

25 Giugno 2015: Mulino del Baggero - Merone - presso il Ristorante ''Il Corazziere''

Clicca QUI per accedere alla FOTOGALLERY

Fidicomtur ha invitato i presenti a riflettere su cosa possa favorire la crescita, anche a Como, dei semi dell’Esposizione universale. L'importanza dell'agricoltura, turismo da intercettare con più servizi, ordine e sorrisi, la fine della competizione dei settori e il tema portante della nutrizione, sono strade tracciate durante la tavola rotonda, moderata dal direttore de “La Provincia” Diego Minonzio.

Ad aprire gli interventi il presidente di Fidicomtur Adriano Montorfano, tra i dati esposti, ha sottolineato che vi sono diversi comparti, tra i quali l'agricoltura, che possono trarre beneficio da Expo, che può rappresentare un'opportunità per crescere eticamente.

Elevate aspettative per la vetrina internazionale, ha osservato Enzo Ceciliani, presidente di Asconfidi Lombardia; alcuni territori sono meno soddisfatti di altri. Eppure l’effetto può essere per più comparti, sempre partendo da quello agricolo che ha visto un ritorno dei giovani. E il turismo? Andrea Camesasca, nella giunta camerale, ha ribadito i paradossi di un Paese che si trova appena sopra il Regno Unito, pur avendo il doppio di siti Unesco. Consolazione la crescita di Como, a prescindere da Expo, soprattutto delle presenze (rispetto a zone come Varese che hanno più arrivi, ma non vedono poi la permanenza). Costruire Expo durante la crisi impresa ardua e riuscita, ha affermato il professor Enrico Lironi, consigliere camerale e presidente di Sviluppo Como: «Ma ora se saremo bravi a costruire relazioni, l’effetto nel tempo si vedrà. ''Quando seguii Expo inGiappone, ho stabilito diversi contatti, anche per i giovani, e ancora sono saldi'' .Non tutti concordi sull’effettivo radicamento del tema di Expo, un po’ in sordina secondo il professor Giuseppe Colangelo (prorettore dell’Insubria). Una varietà di punti di vista, con contributi anche dal mondo dell’agricoltura e da quello del commercio. Il Lario è già in grado di dare un segnale: sfruttando appieno quel Como Business Center a Palazzo Italia, ha ricordato Lironi, su cui ancora non emerge reale interesse da parte delle aziende.Portando le sue eccellenze, come le 25 start up.: tra cui - purtroppo - non ce ne sono di dedite al turismo. Servizi come il wifi, ormai irrinunciabili.

Al termine della relazione, venti soci FIDICOMTUR sono stati premiati per la loro fedeltà associativa:Angolo verde, bar Baffo, Beretta il fornaio,Bertarini & Vairetti, caffè Cavour, Camping Montorfano,Cappelletti Flavio, Cattaneo Paolo, Crotto dei Platani, Ervigel, Gesumin, Lariovini, Mec Group,Maurizi sas, panificio pasticceria Maffia, Rossetti Gianfranco, Rovagnati Vincenzo & c snc, Vaccaro Luca sas, Voghi sas, Zampirolo Antonio.

Testo parzialmente estratto da La Provincia di Como - http://edicoladigitale.laprovinciadicomo.it/

15/07/2016

ASSEMBLEA ORDINARIA dei SOCI

L’ Assemblea ordinaria dei soci si è svolta presso la sede sociale di Como – via Ballarini, 12 lunedì 11 maggio 2015 alle ore 15.00 - all'ordine del giorno: 

 

 -           presentazione bilancio al 31 dicembre 2014 e relazione sulla gestione, delibere inerenti e conseguenti;

-           relazione del Collegio Sindacale;

-           rinnovo cariche sociali:

  • determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione;
  • nomina degli Amministratori;
  • nomina dei Sindaci e del Presidente del Collegio Sindacale;
  • determinazione del compenso degli Amministratori e dei Sindaci;

-           utilizzo di riserve dedicate a beneficio dei fondi rischi;

-           recesso ed esclusione soci;

-           varie ed eventuali.

 

Ai sensi dell’art. 18 dello statuto sociale l'intervento all’Assemblea era consentito ai soci iscritti nel libro soci da almeno 90 giorni.

Al più presto sarà disponibile il verbale dell'assemblea.

05/06/2015