NEWS

MOTORE IMPRESA CASH - LIQUIDITA' A BREVE

 

INIZIATIVA DI ASCONFIDI LOMBARDIA IN COLLABORAZIONE CON CREDITO VALTELLINESE E BANCA POPOLARE DI SONDRIO

‘MOTORE IMPRESA CASH’ e ‘LIQUIDITÀ A BREVE’

Con l’avvicinarsi delle scadenze di fine anno torna a crescere il fabbisogno di liquidità da parte delle imprese: per rispondere a questa esigenza, Asconfidi Lombardia, in collaborazione con Credito Valtellinese e Banca Popolare di Sondrio, ripropone due linee di finanziamento create ad hoc.

Anche quest’anno quindi grazie ai prodotti ‘Motore Impresa Cash’ e ‘Liquidità a breve’ le imprese potranno coprire il 100% del fabbisogno per tredicesime, tasse, contributi, ecc., avvalendosi di linee di credito particolarmente snelle e convenienti.

BENEFICIARI E AGEVOLAZIONE

Possono accedere alle due linee le imprese con rating compresi tra la classe AAA e la classe CC, per i clienti Creval e tra la fascia 1 e la fascia 9 per i clienti Banca Popolare di Sondrio; i finanziamenti dovranno avere un importo compreso tra un minimo di 2mila e un massimo di 500mila euro, mentre il rimborso dovrà essere effettuato in un minimo di 3 ed un massimo di 18 mesi; è inoltre prevista la facoltà per le aziende di richiedere un preammortamento.

I tassi di interesse applicati sono particolarmente vantaggiosi e sono compresi tra lo 0,70% ed il 5,75% in funzione del rating assegnato all’impresa dall’Istituto di Credito (per maggiori dettagli si veda la tabella a fianco).

In considerazione della tipologia, della particolare finalità del finanziamento e della durata delle operazioni, Asconfidi Lombardia ha previsto l’istituzione di una procedura agevolata tesa a garantire tempi di delibera rapidi e commissioni fideiussorie ridotte.

PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE

Le richieste potranno essere presentate direttamente presso gli uffici di Como di Asconfidi/FIDICOMTUR; in ogni caso la documentazione necessaria è la seguente:

•Copia carta di identità e codici fiscali dei titolari/soci della società; •Bilancio 2016, 2017 (ivi inclusa Nota Integrativa e Relazione sulla Gestione se presenti) e situazione contabile 2018; •Ultimi due modelli Unico aziendali disponibili; •Visura camerale contenente dati aggiornati;

 

22/11/2018

BANDO TURISMO E ATTRATTIVITA' 2017

 

LOMBARDIA TURISMO E ATTRATTIVITÀ : è stato pubblicato il Bando relativo alla nuova misura della Regione Lombardia per finanziare interventi di riqualificazione delle strutture ricettive gestite in forma imprenditoriale: bed & breakfast, bar e ristoranti.

 

FINALITA': Il Bando, in attuazione della delibera di Giunta regionale n. 6020 del 19 dicembre 2016, sostiene progetti di riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e di pubblici esercizi.
I progetti candidati devono afferire ai seguenti temi del posizionamento strategico turistico di Regione Lombardia  riportati dettagliatamente nell’allegato 1: enogastronomia & food experience; fashion e design; business congressi & incentive; natura & green; sport & turismo attivo; terme & benessere.
 

RISORSE: 32 milioni di euro, di cui 32 come fondo principale e 3 milioni come riserva destinata ai soggetti con sede nell'Area interna di Val Chiavenna. 
 

BENEFICIARI: PMI in forma singola quali strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere gestite in forma imprenditoriale, ivi compresi i bed & breakfast, e pubblici esercizi intesi come attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, street food). 
 

SETTORI AMMESSI: i settori aventi codice ateco primario o secondario di cui alle divisioni: - 55 Alloggio e tutti i sottodigit ad esclusione delle attività di alloggio connesse alle aziende agricole; -- 56 Attività dei servizi di ristorazione ad esclusione del 56.2 e dei suoi sottodigit.
 

LOCALIZZAZIONE: Tutti i soggetti beneficiari devono avere sede operativa in Lombardia oppure impegnarsi a costituire una sede operativa in Lombardia entro e non oltre l’erogazione dell’agevolazione. 
 

INTERVENTI AMMISSIBILI: i progetti di riqualificazione devono riguardare i seguenti macrotemi del posizionamento strategico regionale di Regione Lombardia ad alto potenziale di attrattività e competitività: Enogastronomia & food experience; Natura & green; Sport & turismo attivo; Terme & benessere; Fashion e design; Business congressi & incentive. 
 

SPESE AMMISSIBILI: A) Arredi, impianti, macchinari e attrezzature; B) acquisto di hardware e software; C) opere edili-murarie e impiantistiche - progettazione e direzione lavori (max 8% delle spese ammissibili di cui alla lettera C). 
 

CONTRIBUTO: Il contributo a fondo perduto non potrà essere superiore a 40.000,00 euro (quarantamila/00) per i soggetti beneficiari in forma imprenditoriale; 15.000,00 euro (quindicimila/00) per i soggetti beneficiari in forma non imprenditoriale (bed and breakfast che svolgono regolarmente attività economica).
Per tutti i soggetti beneficiari l’intensità d’aiuto è pari al 40% della spesa complessiva ammissibile e l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 20.000,00 euro (ventimila/00).

 
DOMANDE : I soggetti richiedenti devono presentare la domanda di contributo a partire dal 15 maggio 2017 fino ad esaurimento risorse.

 

I ns. uffici sono a Vs. disposizione per assistervi nella compilazione e presentazione delle domande.

cliccando su questo link

è possibile ricevere maggiori informazioni

 

08/05/2017

RISTOREXPO Ventesima edizione

Si è conclusa la rassegna dedicata all’enogastronomia ancestrale a Lariofiere 

20mila visitatori sono stati un ottimo segnale per i vent’anni di RistorExpo a Lariofiere

Negli ingressi, oltre l’85% operatori qualificati, 200 aziende espositrici rappresentanti oltre 350 marchi e 100 cantine. Giovani protagonisti in ogni tappa, compresa la gara della Young Generation. 

Molti i personaggi famosi: gli chef Davide Scabin, Anthony Genovese, Nicola Russo e Peppe Zullo; Justyna Adamczyk, editor-in-chief della prestigiosa guida Gault&Millau, chef come Andrea Camastra, Michal Brys e Lukasz Budzik e bartender noti a livello internazionale, insieme agli espositori scelti come ambasciatori della cultura polacca in Italia. 

Nello spazio messo gentilmente a disposizione da Confcommercio Como, FIDICOMTUR ha esposto le iniziative a sostegno della liquidità e degli investimenti di micro, piccole e medie imprese.

I link alle immagini: 

RISTOREXPO 2016 - FOTOGALLERY 

PHOTO ART: Modestino Tozzi Photographer

20/03/2017

INDIVIDUO E TEAM: risultati solidi in una società liquida

Giovedì 30 Giugno 2013, presso il MUSEO DEL LEGNO – RIVA 1920 - a Cantù, si è tenuto l’incontro “Individuo e Team: risultati solidi in una società liquida” promosso da  FIDICOMTUR e ASCOMFIDI VARESE.

Il Presidente di FIDICOMTUR COMO, Adriano Montorfano, ha accolto i circa duecento invitati presenti all’incontro promosso dai Confidi di Como e Varese, sottolineando che i due Confidi fanno parte del consolidato network dei Confidi Lombardi di ASCONFIDI LOMBARDIA che dal 2015 unisce 15 sedi provinciali con un patrimonio di vigilanza di 21.728.000 Euro, 8976 operazioni di finanziamento in essere per 414 milioni di Euro e ben 56.900 soci attivi. Grazie alla collaborazione dei due Confidi è stato recentemente possibile aprire un nuovo ufficio a Lentate sul Seveso.

E’ quindi intervenuto il sig. Maurizio Riva porgendo il benvenuto a relatori e pubblico. Ha illustrato brevemente le caratteristiche del museo del Legno e la sua funzione storica e culturale.

Il manager Stefano Zanolli, consulente di direzione del gruppo OTB/DIESEL con la relazione “Individuo e Team: risultati solidi in una società liquida”, ha analizzato i cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro. L’intervento ha rappresentato per tutti una vera e propria fonte di ideee spunti di riflessione sull'importanza del brand individuale, a tutti i livelli.  

Gualtiero Marchesi ha concluso l’incontro con le proprie considerazioni in merito ad alcuni concetti  fondamentali riguardanti il cibo, la cultura della materia prima e il gusto:  «Se conosciamo la materia non possiamo distruggerla, come spesso accade». Ha citato un brano dal testamento di Seneca, che riportiamo testualmente: «Non c’è da stupirsi se i medici avevano meno lavoro. Allora il corpo degli uomini era ancora sano e forte. Il cibo era semplice e non corrotto dalle pretese e dal piacere. Ma quando gli uomini iniziarono a utilizzare infiniti condimenti per stuzzicare l’appetito ciò che prima era cibo per commensali affamati, divenne un peso per stomaci sazi».  Infine si è raccomandato di non strapazzare tutto sconsideratamente: «La materia - scelta con cura per realizzare i nostri progetti – va esaltata in tutte le sue qualità».

Clicca qui per accedere alla fotogallery

15/07/2016